Lunedì, 1 Marzo 2021
Torino

Agente della Polfer spara per difendere collega: migrante ferito

Un ventenne straniero ha reagito a un controllo colpendo uno degli agenti di pattuglia con un forchettone da barbecue, poi è stato ferito dall'altro poliziotto

Un ventenne di nazionalità somala è stato ferito da un colpo di pistola sparato da un agente di polizia ferroviaria, intervenuto per difendere un collega. E' successo a Torino, nel piazzale davanti alla stazione di Porta Nuova.

Poco dopo le 20.30 di ieri sera, scrivono Davide Petrizzelli  e Claudio Pizzigallo su TorinoToday,  la pattuglia della Polfer ha fermato il somalo per un controllo di routine. Fatti gli immediati riscontri, e non essendo emersi motivi per l'accompagnamento in ufficio, gli agenti gli hanno restituito i documenti ma il giovane, inizialmente collaborativo, si è prima allontanato e poi, tornato  repentinamente indietro, si è scagliato contro uno dei due agenti con un forchettone da barbecue, puntandoglielo  al collo.

Tenta di aggredire un agente durante un Tso: 20enne ucciso in casa, ferito un poliziotto 

Il poliziotto, riuscito ad alzare il braccio a sua difesa, è stato colpito due volte. Invitato a calmarsi, lo straniero si è prima seduto a terra, poi, rialzato, si è scagliato contro il secondo agente che ha fatto fuoco. La dinamica dell'accaduto è stata seguita in diretta dal personale del Centro Operativo Compartimentale che stava visionando le telecamere dell'impianto di videosorveglianza di stazione e ha  diramato l'allerta.

L'agente, colpito due volte alla spalla, è stato portato in ospedale al Mauriziano e dimesso con una prognosi di cinque giorni, mentre l'aggressore ferito è stato portato all'ospedale Molinette, dove si trova piantonato e in stato di arresto.

La notizia su TorinoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agente della Polfer spara per difendere collega: migrante ferito

Today è in caricamento