Lunedì, 1 Marzo 2021
Agrigento

Prima la rivolta, poi la fuga: feriscono un carabiniere e scappano dal bus

Aggredito l'autista del mezzo. Una decina di cittadini tunisini sono riusciti a fuggire durante il trasferimento da Porto Empedocle a Trapani

I migranti sbarcati ieri

Hanno aggredito l'autista del pullman che li stata trasferendo verso Trapani, costringendolo ad arrestare la marcia. Una volta aperte le porte si sono dati alla fuga, travolgendo un carabiniere in servizio di vigilanza che aveva provato a bloccarli. Momenti di tensione ieri sera durante il trasferimento di 82 naufraghi sbarcati ieri nell'Agrigentino dopo essere stati intercettatati in mare. 

Durante il viaggio che avrebbe dovuto portarli dalla tensostruttura di Porto Empedocle a Trapani qualcosa è andato storto. Sarebbero una decina le persone che hanno dato in escandescenza guadagnandosi la fuga. 

Il carabiniere - che era in servizio di scorta e che è stato aggredito - è stato trasferito, poiché lievamente ferito, al pronto soccorso dell'ospedale di Ribera. I dieci tunisini, protagonisti del momento di caos, sono invece riusciti a disperdersi lungo le campagne di Cattolica Eraclea. Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte, ma dei fuggiaschi non è saltata fuori nessuna traccia. "Complice" l'oscurità, i tunisini sono riusciti a dileguarsi.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la rivolta, poi la fuga: feriscono un carabiniere e scappano dal bus

Today è in caricamento