Mercoledì, 2 Dicembre 2020
Brescia

Precipita in montagna, il volo di 150 metri non ha lasciato scampo ad Alex Bertoli

Alex Bertoli aveva solo 22 anni: il giovane di Angolo Terme (Brescia) era uscito a cacciare con un amico, mercoledì mattina sul Monte Pora, sulla Presolana

La data dei funerali non è ancora stata fissata: oggi è il giorno del dolore. Alex Bertoli aveva solo 22 anni: è morto dopo essere precipitato per 150 metri tra rocce e speroni. L'impatto non gli ha lasciato scampo. Quella montagna che conosceva benissimo e amava l'ha tradito in un attimo di disattenzione. Il giovane di Angolo Terme (Brescia) era uscito a cacciare con un amico, mercoledì mattina sul Monte Pora, sulla Presolana.

L'allarme è stato lanciato poco dopo le 10.30 proprio dal suo compagno di caccia. L'amico ha chiamato il 112, poi è decollato l'elicottero da Brescia, mentre erano pronte in base le squadre della stazione di Breno del Soccorso Alpino, più altri due tecnici ad Angolo Terme, nella piazzola dell'elisoccorso, per eventuale supporto.

Alex Bertoli è precipitato sul Monte Pora

Il recupero del corpo è stato estremamente complesso. L'elicottero ha calato tecnico e medico per circa 60 metri, poi ha portato in quota altri due soccorritori. Non è stato facile raggiungere il corpo di Bertoli: purtroppo medici e soccorritori hanno potuto solo constatarne il decesso. Non facile nemmeno recuperare il corpo senza vita del giovane cacciatore. Nel primo pomeriggio si era già sparsa in paese la voce.

Alex Bertoli aveva tutta l'energia e le tante passioni dei giovani appena entrati nell'età adulta: amava la montagna, ma era impegnato anche in paese e in politica, stava seguendo le orme della madre – vicesindaco ad Angolo Terme – e si era avvicinato alla Lega. Si era diplomato all'Itis di Lovere, da un paio d'anni lavorava alla Lucchini Mamé Forge di Cividate Camuno.

La morte di Alex Bertoli: "Ragazzo umile e di grandi valori"

Da anni si era anche dedicato al supporto della “causa” degli Alpini, bresciani e non, e suonava nella Fanfara Su Facebook sono tantissimi i messaggi di cordoglio. “Non si trovano mai le parole giuste – scrive Paola – per esprimere la tristezza che si prova”. La Fanfara di Rogno lo ricorda così: "Un ragazzo umile e di grandi valori. Siamo vicini alla famiglia".

Tragedia in montagna: morti due scalatori, uno era del soccorso alpino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita in montagna, il volo di 150 metri non ha lasciato scampo ad Alex Bertoli

Today è in caricamento