rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Padova

La catena di supermercati compie 50 anni e il fondatore regala un milione per suoi dipendenti

Nel 1971 aprì a Padova il supermercato Alì, il primo in Italia con il banco di gastronomia servito "all'americana". Cinquant'anni dopo (e più di 100 punti vendita attivi), Francesco Canella ha deciso di festeggiare premiando i suoi collaboratori

Cinquant'anni di attività e oltre un milione di euro per i suoi dipendenti per festeggiare la ricorrenza. Il 20 ottobre 1971, in via Curzola a Padova, Francesco Canella inaugurò quello che sarebbe diventato il suo supermercato Alì, che sarebbe diventato il primo degli odierni 115 punti vendita sparsi tra Veneto e Emilia-Romagna, per i quali lavorano 4500 collaboratori, con fatturato che ha superato il milione di euro.

La storia di Francesco Canella e di Alì Supermercati

Subito dopo la guerra, all'età di 15 anni, Canella iniziò a lavorare come garzone allo spaccio dell'Opera Nazionale Assistenza Religiosa e Morale Operaia, per contribuire al sostentamento della sua numerosa famiglia. Ben presto lo spaccio diventò un negozio di alimentari vero e proprio e nel 1958 Canella ebbe l'opportunità di rilevarlo, firmando ben 195 cambiali. Grazie a un viaggio a Boston organizzato dalla Camera di Commercio di Milano, Canella scoprì che all'interno di un supermercato all'americana poteva esistere un banco di gastronomia servito e tornò in Italia con l'intenzione di importare qui quel format. Il 20 ottobre 1971 quindi ha aperto quello che è stato il primo supermercato in Italia dotato di banco di gastronomia servito: il nome Alì nacque dalla contrazione della parola 'alimentare'.

Un premio per tutti i dipendenti

In quell'impresa Canella, che presto festeggerà 90 anni, è stato aiutato dai fratelli Pietro e Settimio. E mentre il prossimo 28 ottobre si inaugurerà un nuovo punto vendita a Conegliano, Canella è tornato oggi ad alzare le serrande del primo negozio Alì, proprio insieme ai fratelli e ai rispettivi figli Marco e Gianni, Enrico e Matteo, Giuliano e Silvano, chiamati ora a portare avanti l'azienda familiare. Tanti i clienti, alcuni dei quali storici, che si sono riuniti ai Canella nel giorno dell'anniversario. "Ora a noi della seconda generazione Canella, il compito di continuare a progettare nel pieno rispetto della nostra mission: migliorare la vita alle persone attraverso concrete azioni di sostenibilità economica, sociale e ambientale", ha commentato il vicepresidente Gianni Canella. Il gruppo ha deciso di donare un premio da circa 250 euro ciascuno ai tutti i suoi dipendenti, per un investimento totale di 1.125.000 milioni di euro.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La catena di supermercati compie 50 anni e il fondatore regala un milione per suoi dipendenti

Today è in caricamento