Lunedì, 14 Giugno 2021
TORINO

"C'è una bomba sull'aereo", ma è un falso allarme: rischiava di perdere il volo

E' successo all'aeroporto torinese di Caselle. L'uomo, nella conversazione con i poliziotti, aveva finto di parlare arabo: anche per questo la minaccia di una bomba era sembrata subito reale

Ha chiamato il 113 sostenendo che sul volo Alitalia Torino-Roma ci fosse un ordigno. A far scattare l'allarme, poi rivelatosi infondato, un passeggero italiano che rischiava di perdere il volo e ha pensato che l'allarme bomba potesse ritartare la partenza. E in effetti così è stato. 

L'airbus, in partenza alle 21, è stato immediatamente evacuato e sono state scattate le operazioni di bonifica. A bordo però non c'era nessun ordigno. 

L'uomo, nella conversazione con i poliziotti, aveva finto di parlare arabo: anche per questo la minaccia di una bomba era sembrata subito reale. 

Per lui però è finita male: appena arrivato all'aeroporto di Caselle è stato individuato dalla Polaria e interrogato. Con ogni probabilità sarà denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio.

Per la cronaca l'aereo è partito con due ore e mezza di ritardo. (Da TorinoToday)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è una bomba sull'aereo", ma è un falso allarme: rischiava di perdere il volo

Today è in caricamento