Venerdì, 26 Febbraio 2021
Piacenza

L’alpino che faceva la serenata alla moglie è ricoverato per Covid: ora suona in corsia per medici e pazienti

Stefano Bozzini è in ospedale a Cortemaggiore. I figli gli hanno fatto avere la sua fisarmonica e con la sua musica tiene compagnia ai ricoverati e al personale sanitario

Stefano Bozzini in ospedale con la sua fisarmonica (FACEBOOK USL DI PIACENZA)

È ricoverato per Covid Stefano Bozzini, l’81enne ex alpino che aveva commosso il mondo con la sua serenata per la moglie sotto le finestre dell’ospedale di Castelsangiovanni dove la donna era ricoverata. Bozzini è risultato positivo al coronavirus ed è stato necessario il ricovero in ospedale, anche se le sue condizioni non sembrano gravi. 

Dalla sua stanza nel reparto Covid dell’ospedale di Cortemaggiore, Bozzini continua a suonare la sua fisarmonica. Non appena il padre si è stabilizzato, i figli gli hanno fatto avere insieme al cambio di biancheria il suo amato strumento.

L’alpino ora suona e tiene compagnia con la sua musica a chi si trova in reparto. “A volte mentre suono, qualcuno entra nella stanza, accenna un passo di danza e poi se ne va”, ha raccontato Bozzini al quotidiano Libertà di Piacenza. Il sito del giornale locale ha pubblicato un video di Bozzini mentre suona in ospedale: intorno al lui, medici e infermieri nelle tute di protezione battono le mani a ritmo, felici di ascoltare la musica, per poi prorompere in un applauso al termine dell’esibizione. 

La serenata dell'alpino Stefano Bozzini per la moglie Carla in ospedale

Il video di Bozzini che suonava la fisarmonica nel cortile del’ospedale di Castelsangiovanni per la moglie Carla era finito sui siti di tutto il mondo, non solo in Italia. A causa delle misure antiCovid, nessuno della famiglia poteva starle vicino durante il ricoverato e Bozzini aveva trovato questo modo per farle sentire comune la propria vicinanza e il proprio amore. Aveva infatti chiesto il permesso al personale sanitario di poter stare una decina di minuti nel cortile esterno dell’ospedale per suonare un paio di canzoni per la sua Carla, che si era affacciata poi a una finestra per poterlo vedere. Alla fine della serenata, per Bozzini era partito un applauso lungo e commosso da parte delle tante persone in finestra che lo avevano ascoltato. La donna purtroppo era morta qualche settimana dopo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’alpino che faceva la serenata alla moglie è ricoverato per Covid: ora suona in corsia per medici e pazienti

Today è in caricamento