Domenica, 16 Maggio 2021
San Severo / Foggia

Una raccolta fondi per Anssou, ucciso a 24 anni da un pirata della strada: "Aiutateci a farlo tornare in Senegal"

L’appello di Casa Sankara, la comunità per migranti di San Severo (Foggia), dove il giovane risiedeva. Era venuto in Italia per cercare un futuro migliore

Anssou Kondjira era nato in Senegal nel 1997. Il desiderio di una vita migliore lo aveva portato in Italia, nel foggiano, dove però è morto lo scorso 3 aprile. Il ragazzo, che viveva in una comunità per migranti a San Severo, è stato travolto e ucciso da un'auto pirata lungo la statale 16, la strada che collega il comune con Foggia. 

Casa Sankara, la comunità che ospita immigrati africani nella capitanata e che aveva accolto Anssou Kondjira, ha deciso di lanciare una raccolta fondi per raccogliere il denaro necessario a trasportare la salma del giovane in Senegal, dove si trova la sua famiglia, e coprire le spese del funerale. Al momento sono stati raccolti oltre 1300 euro. 

Anssou Kondjira, la raccolta fondi per riportare in Senegal il giovane ucciso da un pirata della strada

"Pensiamo sia doveroso e giusto dare un senso a tutto questo e vogliamo impegnarci per portare un po' di sollievo nel dolore dei suoi familiari. Lanciamo quindi questo appello di umanità e solidarietà a tutti voi!", fanno sapere da Casa Sankara. "La nostra comunità si è mobilitata per attivare le pratiche e far rientrare la salma in patria restituendola alla sua famiglia che vive a Velingara, città del Senegal sud-occidentale, ma per far questo abbiamo bisogno di supporto da parte vostra per unire le forze tutti insieme e riuscire a raccogliere i fondi necessari", spiegano gli organizzatori della raccolta fondi. "Vorremmo far fronte a tutte le spese per il trasporto e donare il resto della cifra raccolta alla sua famiglia, come segno di vicinanza e partecipazione a questa tragedia, in nome e memoria di Anssou". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una raccolta fondi per Anssou, ucciso a 24 anni da un pirata della strada: "Aiutateci a farlo tornare in Senegal"

Today è in caricamento