rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Città Milano

Avvelena e bastona il marito disabile: "Basta fare la serva"

Dramma sfiorato a Milano: la donna, 75enne, ha messo un sonnifero nell'aranciata dell'uomo malato, e ha anche tentato di soffocarlo con un sacchetto di plastica

MILANO - "Lo so, l'ho fatta grossa ma almeno così lui smetteva di soffrire e io finivo in galera che è sempre meglio che continuare a fare la sua serva".

E' quanto ha dichiarato un'operaia in pensione di 75 anni, rea confessa del tentato omicidio (aggravato) del marito di due anni più anziano, invalido per gravi problemi di deambulazione. Intorno alle 14 di ieri pomeriggio, prima ha chiamato il 118 "perché ho preso a bastonate mio marito", e poi ha accolto gli agenti delle volanti intervenuti nel loro piccolo appartamento di un palazzo di via Costantino Baroni, nel popolare quartiere Gratosoglio di Milano, dicendogli "sono io l'assassina".

S.Z., nata nel 1937 a Cerignola, in provincia di Foggia, ha spiegato ai poliziotti "di non poterne più di quella vita", passata tra il lavoro, le mille attenzioni dedicate alla figlia e l'accudimento del marito malato, e così, di avergli sciolto qualche ora prima "cinque o sei pastiglie di sonnifero nell'aranciata" e poi di aver provato a soffocarlo con un sacchetto sulla testa.

Per fortuna, la signora si era sbagliata e i sonniferi erano in realtà antistaminici, così il marito si era tolto il sacchetto, scatenando però la rabbia della moglie che lo ha colpito alla testa con un mattarello.

L'angoscia per quanto aveva fatto aveva però preso in breve il posto della "furia omicida", e la donna si era calmata, si era messa a cucinare per lui (che si era messo del ghiaccio sulla testa) e gli aveva servito il pranzo a letto. Tutto insomma era tornato alla normalità, ma poco dopo la donna lo ha nuovamente aggredito con il mattarello arrivando a ferirlo alla testa.

Poi ha chiamato i soccorsi, raccontando quanto aveva fatto. Il 118 ha trasportato in codice verde l'anziano al Policlinico e il 113 ha accompagnato la donna a casa della figlia dove il magistrato ha deciso di porla agli arresti domiciliari. (da MilanoToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelena e bastona il marito disabile: "Basta fare la serva"

Today è in caricamento