rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Milano

Anziano aggredito perché aveva chiesto di mettere mascherina in metro

La vittima ha riportato una frattura al cranio dopo essere stata colpita con una bottiglia

È stato aggredito e colpito con un bottiglia di vetro alla testa, rimanendo gravemente ferito. Tutto perché aveva chiesto a due persone di mettersi la mascherina all'interno della metro, così come prevede la legge. L'accaduto verso le 8 di domenica scorsa nella stazione di Milano. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e la polizia.

La vittima, un signore italiano di 82 anni, si trovava all'interno della metropolitana, quando ha incrociato due giovani senza mascherina e li ha invitati a mettersela. Entrambi avevano bevuto molto alcol e si comportavano in modo molesto. Davanti alla richiesta dell'anziano, uno di loro, il più grande, ha risposto colpendolo alla testa con una bottiglia di vetro, facendolo cadere per terra e ferendolo in modo grave. L’uomo è stato soccorso alla fermata immediatamente successiva. Intanto i presenti avevano dato l’allarme alle forze dell’ordine che hanno indentificato e fermato i presunti violenti. 

L'aggressore sarebbe un 27enne italiano con precedenti ed è stato denunciato per lesioni aggravate, mentre l'amico, minorenne, è stato denunciato. L'82enne, invece, dopo aver ricevuto le prime cure dai soccorritori, è stato trasportato in ambulanza, in codice giallo, all'ospedale di Milano, dove si trova in prognosi riservata per un trauma cranico e la frattura dell'osso frontale del capo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano aggredito perché aveva chiesto di mettere mascherina in metro

Today è in caricamento