rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Città Roma

Nessuno vuole abitare gli appartamenti che erano stati dei clan

Il caso della "Torre della legalità" a Tor Bella Monaca, quartiere alla periferia est della Capitale. Le case liberate con un blitz dalle forze dell'ordine sono rimaste vuote

Nessuno vuole andare a vivere nella "Torre dalla legalità" e così gli appartamenti che erano stati occupati abusivamente dai clan restano liberi. Succede a Roma, nel quartiere Tor Bella Monaca, dove a settembre era andato in scena un blitz per sgomberare alcuni appartamenti abitati da esponenti vicini alla criminalità organizzata. A distanza di quattro mesi però in quelle case nessuno è andato a vivere nessuno. Perché? A quanto pare la gente ha paura. 

In sostanza, gli assegnatari di un alloggio popolare quando tra le opportunità hanno quella di andare a Tor Bella Monaca, la scartano. "Lì, in quel palazzo, la legalità spaventa, è impegnativa", sottolinea a RomaToday, Tiziana Ronzio, sotto scorta per le minacce e l'aggressione subita dalla famiglia Moccia.

"Chi sceglie di venire qui, sa che dovrà vivere senza abusi, pagando acqua e luce, non ricorrendo ad allacci abusivi" aggiunge Ronzio, operatrice sanitaria e fondatrice dell'associazione 'Tor più Bella. "Sa che non deve aver paura a denunciare episodi di spaccio o di altro tipo di illegalità. La gente di questo è spaventata. Venire qui, per certi versi, significa quasi giustificarsi di aver scelto una strada che segue la legge. Non deve essere una vergogna, ma un vanto". 

"Invece conosco gente che, proprio per la serie di denunce che ho fatto e per il fatto che vivo sotto scorta, quando mi saluta lo fa di nascosto" prosegue. "Come se avesse paura ad essere emarginata dal quartiere. Invece noi siamo una famiglia, seppur sgangherata. Dobbiamo far capire, che una alternativa legale è possibile. E percorribile".

Il Comune comunque è al corrente della situazione. L'assessore alle politiche abitative Tobia Zevi proprio a Tor Bella Monaca ha parlato della difficoltà di trovare persone interessate a trasferirsi in quegli alloggi. Ma dal Campidoglio non disperano. Sono passati solo 4 mesi. C'è ancora tempo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuno vuole abitare gli appartamenti che erano stati dei clan

Today è in caricamento