rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
CRONACA / Napoli

Le armi del clan dietro l'altare della chiesa

I carabinieri scoprono pistole e cartucce nascoste nella chiesa Maria SS degli Angeli di Miano, quartiere confinante con Scampia e Secondigliano, dove è in atto la faida di camorra tra Scissionisti e Vanella Grassi

NAPOLI - Nei quartieri della faida di camorra, le armi dei clan arrivano fin dentro le mura di una chiesa.

Proprio dietro l'altare della parrocchia Maria SS degli Angeli di Miano, quartiere di Napoli confinante con Scampia e Secondigliano, dove è in atto una faida tra gli 'Scissionisti' e i cosiddetti 'girati' del gruppo dei Vanella Grassi, i carabinieri del nucleo radiomobile partenopeo hanno trovato e sequestrato sette pistole e oltre 250 cartucce.

PERQUISIZIONI - Le armi sono state individuate dai militari in una intercapedine. Durante una perquisizione in una comunità di recupero vicina alla chiesa, i carabinieri hanno trovato e sequestrato 150 grammi di marijuana e materiale per confezionarla e per immetterla sul mercato dello spaccio.


TELECAMERE NELLA COMUNITA' DI RECUPERO - Un detenuto agli arresti domiciliari in una stanza della comunità è stato trovato in possesso di un bilancino di precisione e di 40 grammi di anfetamina. L'uomo, 30 anni, è stato arrestato. Su un monitor nella sua stanza, grazie a una telecamera a infrarossi orientata verso l'ingresso, sorvegliava gli accessi al centro (l'impianto è stato sequestrato). Un altro detenuto agli arresti domiciliari nel centro, un 36enne, è stato trovato in possesso delle chiavi di accesso alla chiesa ed è stato arrestato. Le pistole sono state inviate al RIS di Roma per verificare se siano state utilizzate per compiere azioni criminali. (da NapoliToday)

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le armi del clan dietro l'altare della chiesa

Today è in caricamento