rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Città Roma

Scoperto laboratorio per modificare le armi giocattolo: pistole e munizioni nascoste nel muro

Blitz dei carabinieri con tre arresti. Indagini partite dopo che due indagati sono stati bloccati in auto con passamontagna e guanti

Armi giocattolo trasformate in vere e proprie armi pronte a sparare. La modifica avveniva in un laboratorio clandestino ad Ardea, in provincia di Roma. I carabinieri lo hanno scoperto e hanno arrestato tre uomini. Sono accusati di "porto e detenzione di arma comune da sparo, ricettazione di arma di provenienza furtiva, detenzione di munizionamento". 

L'operazione è nata da un controllo effettuato nel quartiere popolare romano di San Basilio. Una pattuglia dell'Arma ha fermato un'auto e le persone a bordo sono state trovate in possesso di passamontagna e guanti. Da qui gli ulteriori controlli che hanno portato a un uomo italiano e incensurato, poi arrestato in flagranza, accusato di trasportare per conto di uno degli indagati, da Ardea a Roma, due pistole rubate e munizioni.

scoperto labotatorio trasformazione armi ardea - foto carabinieri roma 2

Durante le perquisizioni a casa di uno degli arrestati i carabinieri hanno scoperto il laboratorio. Secondo quanto emerso c'era tutto il necessario per ricaricare le munizioni e modificare le armi del tipo "soft air", in modo tale da renderle in grado di sparare proiettili veri.  

Nel laboratorio, all'interno di un vano segreto ricavato nel muro, sono state trovate 16 armi già modificate. Si tratta di due pistole artigianali, 13 silenziatori artigianali, parti di armi alterate, munizionamento vario e attrezzatura tecnica per ricaricare munizioni.

Continua a leggere su Today.it...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto laboratorio per modificare le armi giocattolo: pistole e munizioni nascoste nel muro

Today è in caricamento