rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
CRONACA / Perugia

Arrestata dottoressa: rubava a malati e colleghi

Una dottoressa 35enne è stata arrestata con l'accusa di avere commesso ventinove furti. Nel suo mirino, colleghi e pazienti: in passato avrebbe sfilato la fede dal dito di un malato sotto anestesia

PERUGIA - Oggetti preziosi, computer, cellulari, portafogli. E addirittura la fede di un paziente, sfilata dal dito del malato mentre era ancora sotto anestesia. Per una dottoressa perugina di 35 anni ogni oggetto lasciato incustodito era un potenziale bottino. Tanto che la donna, arrestata con trentuno capi di imputazione, avrebbe commesso ventinove furti. Le accuse vanno dalla ricettazione, al furto ad altri reati vari. 

Per la polizia, la dottoressa, specializzanda all'Ospedale Santa Maria di Misericordia, aveva necessità di denaro costante per un disagio personale. Un disagio tanto grande da non farle bastare i 1700 euro al mese di stipendio. 

Il dirigente dell'Anticrimine, Luca Sarcoli, ha spiegato che l'indagine sulla posizione della dottoressa è stata portata avanti dopo una serie di denunce presentate da operatori sanitari e da alcuni pazienti. "Siamo partiti senza nessuna idea di chi potesse essere l'autore dei furti. Ma dopo una serie di incroci mirati come orari di lavoro, turni, orario dei furti e anche i reparti interessati, abbiamo deciso di effettuare una perquisizione sia in ospedale che in casa della dottoressa". A quel punto, la donna è stata trovata in possesso di oggetti di cui non ha saputo spiegare la provenienza. 

Il direttore dell'ospedale, Walter Orlandi, intanto ha annunciato che la dottoressa sarà sospesa dal servizio con effetto immediato. (da PerugiaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata dottoressa: rubava a malati e colleghi

Today è in caricamento