rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Città Torino

Arrestato in Indonesia per droga: rischia l'impiccagione

Un 33enne è stato arrestato in Indonesia perché in possesso di droga: per la legge del posto rischia la condanna a morte. Familiari in apprensione

TORINO - "Un giovane strano, sempre in viaggio per il mondo". C'è chi ricorda così D. P., 33 operaio torinese. Il giovane è stato arrestato nei giorni scorsi in Indonesia,  perché in possesso di un chilo e 400 grammi di hashish. E ora rischia la condanna a morte.

La legge del posto prevede infatti l'impiccagione, anche se per reati analoghi nell'ultimo periodo sono state comminate lunghe pene carcerarie. C'è molta apprensione tra i familiari. Secondo il racconto dei conoscenti, D. è solito passare gran parte dell'anno viaggiando.

Nel 2002 è stato segnalato come consumatore di stupefacenti dai Carabinieri alla prefettura, in quanto trovato in possesso di una quantità di hashish per uso personale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato in Indonesia per droga: rischia l'impiccagione

Today è in caricamento