Domenica, 28 Febbraio 2021
Brindisi

Arrestato per rapina, evade dai domiciliari per amore

Un giovane di 28 anni è fuggito dalla comunità dove avrebbe dovuto rimanere per effetto del provvedimento del gip ed è stato rintracciato a casa della fidanzata

Lo hanno ritrovato in casa della fidanzata, dove era andato nonostante si trovasse agli arresti domiciliari dopo una rapina, e lo hanno portato in carcere.

E' successo a Brindisi, protagonista un giovane di 28 anni evaso dalla comunità in provincia di Lecce di cui era ospite e dove sarebbe dovuto rimanere per effetto del provvedimento del gip di Taranto. Il 3 luglio non era più nella sua stanza e i responsabili della struttura avevano dato subito l'allarme, come racconta Stefania De Cristofaro su BrindisiReport

I carabinieri di Brindisi a quel punto hanno iniziato subito le ricerche, partendo dai luoghi abitualmente frequentati dal giovane, e si sono presentati a casa di una ragazza, già convivente del 28enne. Hanno suonato al citofono, ma non hanno ottenuto risposta e, mentre erano appostati sul lato posteriore dell’immobile, hanno visto alzare la tapparella della camera da letto dell’appartamento posto al piano rialzato: il brindisino avrebbe tentato la fuga attraverso il terrazzino di pertinenza per raggiungere i balconi vicini ma il piano è fallito ed è rientrato nell’appartamento, ha aperto la porta e si consegnato ai militari che lo hanno arrestato contestato l’evasione dai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip del Tribunale di Brindisi.

La notizia su BrindisiReport

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per rapina, evade dai domiciliari per amore

Today è in caricamento