Giovedì, 29 Luglio 2021
Città Torino

Torino, arrestato il piromane: "Chiedo perdono, non riuscivo a fermarmi"

In tre mesi ha incendiato 50 cassonetti della spazzatura. E' un disoccupato italiano di 53 anni che ha confessato di averlo fatto per sfogare la sua "rabbia nei confronti della vita"

Uno dei cassonetti incendiati dal piromane

TORINO - I carabinieri della Compagnia di Venaria hanno arrestato il piromane che in tre mesi ha incendiato 50 cassonetti della spazzatura . Gli episodi sono avvenuti a Venaria,  a partire dalla metà di Novembre dell’anno scorso.

Si tratta di un disoccupato italiano di 53 anni, di Venaria, che ha confessato di averlo fatto per sfogare la sua "rabbia nei confronti della vita". Separato, senza lavoro, una figlia a carico e senza un futuro, l’uomo ha confessato ai carabinieri :"Non riuscivo a fermarmi ma sentivo il bisogno di farlo. Vi chiedo perdono" .

Agiva da solo, tra le 18 e l’una di notte, e utilizzava dei fazzoletti imbevuti di alcol per incendiare i cassonetti.

Tutti gli aggiornamenti su TorinoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, arrestato il piromane: "Chiedo perdono, non riuscivo a fermarmi"

Today è in caricamento