Domenica, 19 Settembre 2021
Città Roma

Sfrattato per morosità, aggredisce il proprietario con un'ascia

Non riusciva ad accettare quello sfratto per morosità e ha messo in atto una pericolosa aggressione: arrestato

ROMA - Non riusciva ad accettare quello sfratto per morosità ed ha pensato bene di passare alla minacce con un'accetta.

E' finito in manette un 63enne italiano che qualche giorno fa era stato allontanato dal locale pizzeria da lui gestito nel Centro Storico della Capitale. Nella mattinata di ieri 13 giugno si è poi presentato presso l’istituto locatario chiedendo di poter parlare con il responsabile.

Dopo aver chiesto spiegazioni sullo sfratto, ha richiesto al suo interlocutore di poter stipulare un nuovo contratto di affitto. Quando però si è visto rispondere negativamente, l’uomo ha estratto un’ascia iniziando a brandirla nei confronti dell’altro.

E' iniziata una violenta colluttazione nel corso della quale l’amministratore della società dopo essere stato afferrato per il collo, è stato colpito ad uno stinco con l’ascia. Solo l’intervento di alcuni impiegati attirati dalle grida dell’uomo ha evitato il peggio, e costretto l’aggressore a fuggire.

Gli agenti del Commissariato Trevi Campo Marzio sono arrivati sul posto, hanno subito individuato e bloccato l’aggressore, che è stato accompagnato negli uffici di Polizia ed arrestato. Dovrà rispondere del reato di lesioni personali aggravate, violenza privata e porto abusivo di arma. LEGGI SU ROMATODAY

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfrattato per morosità, aggredisce il proprietario con un'ascia

Today è in caricamento