rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Città Rimini

Violenza sessuale su una minorenne: sindaco arrestato

Arresti domiciliari nei confronti del sindaco del comune di Casteldelci (Rimini). Le accuse sono pesantissime: violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pedopornografico. Vittima una ragazzina di 15 anni

CASTELDELCI (RIMINI) - Mario Fortini, sindaco di Casteldelci, comune dell'entroterra riminese, è agli arresti domiciliari per violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pedopornografico.

DIECI ANNI DI ABUSI - L'indagine ha preso avvio ad agosto, quando i militari sono venuti a conoscenza di presunti abusi sessuali compiuti da Fortini su una 15enne. Le indagini hanno permesso di ricostruire la vicenda di violenza nei confronti della minorenne, che sarebbe iniziata nel 2002, quando la piccola aveva 4-5 anni, e proseguita fino alla scorsa primavera.

Dall'inchiesta, denominata con nome di fantasia "Aurora", confermata dalla testimonianza della vittima degli abusi, è emerso che la bambina sarebbe stata costretta a subire atti sessuali per circa dieci anni, di solito in casa di Fortini e qualche volta anche all'aperto. Oltre ai domiciliari, al sindaco è stato vietato di comunicare, con qualsiasi mezzo anche telefonico e telematico, con minorenni e per sei mesi con la famiglia della ragazza.

MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO SEQUESTRATO - Su autorizzazione della Procura di Rimini, i militari di Novafeltria hanno perquisito l'abitazione del sindaco e i suoi uffici in municipio a Casteldelci e sequestrato telefoni cellulari, computer, pen drive, lettori cd rom, dvd e altro materiale informatico. Dall'esame del contenuto del materiale informatico è emersa la presenza di materiale pedopornografico. (da RiminiToday)

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su una minorenne: sindaco arrestato

Today è in caricamento