Martedì, 19 Ottobre 2021
Città Roma

Tenta di soffocare la compagna col cuscino: lei si salva grazie alla citofonata del vicino

Un 37enne è stato arrestato in Puglia per il tentato omicidio della convivente a Roma

Era tornato in Puglia, nel Brindisino, provincia di cui è originario: è lì che tre giorni fa è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile di Brindisi e arrestato per il tentato omicidio della convivente. È con questa grave accusa che è finito in carcere M.F. , un 37enne, con alle spalle altri episodi di violenza, sempre nei confronti della compagna.

Roma, tenta di soffocare la compagna poi fugge

Il fatto più grave dieci giorni fa a Roma nella loro abitazione del quartiere Fleming. Al culmine di una banale lite l’uomo ha afferrato con una mano la donna per la gola e con l’altra mano le ha spinto un cuscino sulla faccia fino quasi a farle perdere i sensi. Un condomino, subito dopo aver sentito le urla, aveva provato a citofonare, salvando la vita della donna e facendo così desistere M.F. che, subito dopo, è fuggito facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini e l'arresto

Gli agenti del commissariato Ponte Milvio, diretto da Antonio Soluri, intervenuti nell’immediatezza, hanno raccolto la denuncia della donna e, dopo aver ascoltato altri testimoni, hanno informato in tempo reale la Procura. La stessa magistratura inquirente ha chiesto ed ottenuto dal Gip un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Litiga col padre poi lo prende a pugni e lo uccide soffocandolo con un cuscino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di soffocare la compagna col cuscino: lei si salva grazie alla citofonata del vicino

Today è in caricamento