rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
CRONACA / Monza e della Brianza

Fattura ottanta milioni, ma non paga un euro di tasse

Un azienda gigantesca ma completamente sconosciuta al Fisco. In manette un imprenditore 44enne che nonostante un fatturato da ottanta milioni di euro non ha mai versato un euro al Fisco

MONZA - Ottantadue milioni di fatturato, duemiladuecento collaboratori sparsi in tutta Italia e sedici società satellite: la Viesse International Holding, leader nella fornitura di servizi alle aziende, è una società mostruosa. Eppure, per il Fisco italiano, è stata un fantasma fino a questa mattina quando la guarda di finanza ha arrestato il fondatore della ditta, un 43enne brianzolo. 

Il blitz, che ha portato all'arresto dell'uomo, è stato effettuato nelle sedi del gruppo a Usmate Velate, Monza. Secondo la guarda di finanza, nel corso degli anni la Viesse "non ha versato praticamente nè imposte all'erario nè contributi Inps e Inail". Evasione di imposte e contributi previdenziali basata su falsificazione della contabilità che ha portato ad un "buco" di circa cinquanta milioni di euro. 

Cifra che gli inquirenti hanno preventivamente sequestrato all'imprenditore, ora in carcere. I sigilli sono scattati per la villa di famiglia, per un super attico ad Alghero, per sei ville, tredici appartamenti, quarantatre capannoni industriali e quaranta terreni. Un impero non da poco che, per il Fisco, non esisteva. (da MonzaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fattura ottanta milioni, ma non paga un euro di tasse

Today è in caricamento