rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Città Pescara

Droga dai Balcani: 71 persone arrestate

Sequestrati oltre due quintali di eroina afghana e 5 quintali di marijuana destinati al mercato abruzzese. La "centrale operativa" a Pescara

PESCARA - Era la città di Pescara la "centrale operativa" dello spaccio e del traffico di droga dai Balcani. Il blitz dei carabinieri del Ros, stamattina, ha portato all'arresto di 71 persone su richiesta della Procura distrettuale antimafia de L'Aquila.

L'accusa è di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Sequestrati oltre due quintali di eroina afgana e 5 quintali di marijuana. La maxi operazione dei carabinieri, denominata "Ellenika", si è svolta in Italia, Albania, Bosnia e Kosovo.

Nel mirino del Ros un'organizzazione ramificata in diversi Paesi e regioni, ritenuta responsabile del traffico di centinaia di chili di eroina e marijuana. Le indagini, spiegano gli investigatori, sono state sviluppate nell'ambito di un progetto europeo di contrasto alla criminalità balcanica, con il supporto di Europol e della Dcsa, in stretta collaborazione con la polizia albanese, bosniaca, slovena, croata e kosovara.

Gli oltre due quintali di eroina e i cinque quintali di marijuana sequestrati erano destinati a una organizzazione radicata in Abruzzo, che commercializzava la droga sul mercato locale e su quelli delle Marche e della Puglia. (da ilPescara)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga dai Balcani: 71 persone arrestate

Today è in caricamento