Domenica, 16 Maggio 2021
Pistoia

"Maltrattavano gli anziani nella Rsa": arrestate tre operatrici

Pesanti le accuse mosse dalla Procura della Repubblica di Pistoia a tre operatrici socio sanitarie della Rsa San Domenico di Pescia, in provincia di Pistoia. Il sindaco: "Sconcertato e indignato"

Un anziano in una Rsa. Foto di repertorio Ansa

Le accuse sono pesantissime: presunti maltrattamenti su alcuni anziani ospiti della casa di riposo San Domenico a Pescia, in provincia di Pistoia. Per questo tre operatrici della Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) sono state arrestate e si trovano ora ai domiciliari. Le indagini, come anticipa la stampa locale, sono state condotte dai carabinieri e coordinate dalla procura della Repubblica di Pistoia. Le operatrici indagate non sarebbero dipendenti della struttura ma di una cooperativa.  

In particolare sarebbero contestate violenze verbali e anche fisiche nei confronti degli anziani degenti, in un periodo che va da giugno e agosto scorsi: a suffragare le accuse anche le immagini riprese dalle microtelecamere nascoste installate dagli investigatori nella Rsa per riprendere quello che avveniva nelle stanze della struttura. L'inchiesta, partita dalla denuncia dei familiari di uno degli ospiti della casa di riposo, è condotta dai carabinieri, coordinati dalla procura di Pistoia.

"Sono sconcertato e indignato per le notizie che mi sono giunte e che ho riportato ai capigruppo in consiglio comunale", è il primo commento del sindaco di Pescia Oreste Giurlani, riportato oggi dal quotidiano La Nazione. "Se i fatti fossero accertati - aggiunge il primo cittadino - i vertici della cooperativa che nella struttura svolge servizio di assistenza agli anziani dovranno rendere conto alla cittadinanza magari in un consiglio comunale aperto".

Secondo quanto scrive l'agenzia di stampa Ansa sono state le dichiarazioni di una ex dipendente della Rsa di Pescia (Pistoia), la San Domenico, a far partire le indagini sui presunti maltrattamenti ad alcuni anziani ospiti della struttura, che attualmente ospita tra i 20 e 30 degenti. L'inchiesta ha poi portato all'arresto di tre operatrici, età 40, 54 e 63 anni, residenti in provincia di Lucca e Pistoia.Il racconto dell'ex dipendente risale alla fine di giugno scorso. Riguardo ai maltrattamenti, gli investigatori hanno parlato di condotte vessatorie, con minacce, insulti, ingiurie rivolte alle vittime. In qualche occasione, è stato precisato, ci sarebbero state anche episodi di percosse e strattonamenti. Nella struttura San Domenico, come accaduto in altre Rsa, nella fase uno dell'emergenza Covid, si sono anche registrati casi positivi e anche decessi tra gli ospiti. Tra l'altro ad aprile scorso i familiari di alcuni degenti affissero sul cancello della Rsa uno striscione per ringraziare il personale per quanto stava facendo per i loro cari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maltrattavano gli anziani nella Rsa": arrestate tre operatrici

Today è in caricamento