rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Città Genova

Chiede di mettere la mascherina: presa a pugni e calci in faccia

Vittima della disavventura Giovanna Damonte, assessora ad Arenzano. La solidarietà di Toti: "Violenza inaccettabile"

Presa a schiaffi e calci in faccia per aver chiesto a una passeggera di indossare la mascherina. È la disavventura di cui è rimasta vittima Giovanna Damonte, assessora all'Ambiente e Pubblica Istruzione di Arenzano, comune in provincia di Genova, aggredita questa mattina a bordo di un treno da una ragazza e poi portata al pronto soccorso dove è in attesa di essere visitata.

Il presidente della Regione Giovanni Toti ha mandato il suo messaggio di solidarietà all'assessora tramite social: "Calci e schiaffi, su un treno, solo per aver chiesto a una ragazzina di indossare la mascherina, come prevede la legge. Un episodio di violenza inaccettabile e da condannare fermamente. Solidarietà a Giovanna Damonte, assessore all'Ambiente e Pubblica Istruzione di Arenzano, vittima di questa brutta aggressione. Quando capiremo che il nemico da combattere è il Covid sarà sempre troppo tardi".

assessore damonte-2-2

(Nell'immagine l'assessora Giovanna Damonte)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede di mettere la mascherina: presa a pugni e calci in faccia

Today è in caricamento