Lunedì, 17 Maggio 2021
Casalecchio di Reno / Bologna

Avvelena la madre e il patrigno: arrestato un 19enne per omicidio

Orrore nel bolognese: l'uomo è morto, la donna è in gravi condizioni. I carabinieri stanno analizzando le tracce di una sostanza trovata in bicchiere e con cui il giovane avrebbe cucinato un piatto di pasta

Foto di archivio

Orrore a Bologna dove un 19enne è stato arrestato con l'accusa di aver avvelenato la madre e il compagno della donna. L'uomo è morto, mentre la donna 56enne è stata portata in gravi condizioni in ospedale. È successo ieri sera 15 aprile a Ceretolo di Casalecchio.

Il 19enne, A.A., si è costituito ai Carabinieri ed è stato fermato al termine di un interrogatorio. Sono in corso indagini per stabilire movente e modalità: è stato trovato un bicchiere in cucina, con una sostanza che sarà analizzata dalla Scientifica. Secondo quanto emerge il ragazzo avrebbe avvelenato le pennette al salmone da lui cucinate per la cena: la madre ne avrebbe mangiate solo per metà perché troppo salate mentre il compagno 57enne sarebbe stato colto da un malore subito dopo aver finito il piatto. Quando la donna ha visto il compagno stramazzare al suolo avrebbe capito anche da alcune frasi sconnesse del figlio, cosa era successo. Il giovane, a quel punto, l'ha aggredita, cercando di strozzarla ma la donna è riuscita ad affacciarsi alla finestra urlando e chiedendo aiuto.

Articolo in aggiornamento

Il 19enne che ha avvelenato madre e patrigno Ceretolo di Casalecchio di Reno

A dare l'allarme sarebbero stati alcuni vicini di casa, che hanno sentito grida e trambusto provenire dall'appartamento. Il personale sanitario del 118 ha trovato la coppia già in condizioni critiche: il 57enne è deceduto sul posto dopo i tentativi di rianimarlo, mentre la donna è stata portata d'urgenza al Maggiore di Bologna.

I Carabinieri della compagnia di Borgo Panigale arrivati sul posto dopo una segnalazione di presunto litigio hanno trovato una situazione inimmaginabile. Ad aprile la porta sarebbe stata la donna che, in evidente stato di choc, ha urlato ai carabinieri che il figlio aveva avvelenato lei e il compagno e l'aveva aggredita, tentando di strozzarla. Nel frattempo il ragazzo era fuggito a casa dei nonni paterni.

La donna è stata portata in ospedale in stato di choc ma sarebbe fuori pericolo. La sostanza che si sospetta il ragazzo abbia utilizzato per avvelenare la madre e il suo compagno deve essere ancora analizzata, ma dalle prime ipotesi si potrebbe trattare di un composto chimico acquistato online e inserito in un piatto di penne al salmone che aveva preparato per cena. 

A dispetto delle prime informazioni e secondo quanto specificato in seguito dagli investigatori, ad essere stato avvelenato non è il padre di sangue del giovane, ma il compagno della madre. Ndr

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelena la madre e il patrigno: arrestato un 19enne per omicidio

Today è in caricamento