rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Città Latina

Si avvicina a una donna sotto il portone di casa, tenta di violentarla e la rapina

La vittima ha cercato di inseguirlo per riavere la borsa ma poi è tornata verso casa e lo ha trovato di nuovo lì, davanti al portone del palazzo in cui abita

Stava entrando nel portone di casa quando uno sconosciuto l'ha aggredita e abusata per poi portarle via la borsa. Dopo due settimane dalla violenza, la polizia di Latina ha rintracciato e sottoposto a fermo l'autore degli abusi, un 26enne tunisino senza fissa dimora. 

L'uomo è un 26enne di nazionalità tunisina senza fissa dimora, fermato dopo un'indagine condotta dagli investigatori della squadra mobile di Latina in seguito a una segnalazione arrivata il 12 maggio scorso. Quella notte una pattuglia della squadra volante è intervenuta in via Volsci dove era in corso una lite tra un uomo e una donna.

Dalle informazioni apprese subito sul posto è emerso che il 26enne aveva poco prima avvicinato la ragazza che si trovava davanti al portone del palazzo in cui abita. Immediatamente l'aggressore ha tentato un approccio fisico cercando di baciarla e toccarla. Poi, di fronte alle sue resistenze e alle sue richieste di aiuto, si è impossessato della sua borsa ed è fuggito. La vittima ha cercato di inseguirlo per riavere la borsa ma poi è tornata verso casa e lo ha trovato di nuovo lì, davanti al portone dello stabile. 

Proprio in quel momento però è sopraggiunta la volante e davanti agli agenti l'uomo ha inscenato un goffo tentativo di scuse. La ragazza ha però ricostruito nel dettaglio quello che era accaduto e il suo racconto è stato confermato dall'analisi delle immagini estrapolate da una telecamera di sorveglianza posizionata proprio nell'androne del palazzo dove la vittima risiede.

I filmati hanno così consentito agli investigatori di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico del 26enne straniero, confermando di fatto tutte le dichiarazioni della ragazza anche in merito ai tentativi di violenza sessuale e alla rapina della borsa. Solo nel pomeriggio di ieri il 26enne è stato rintracciato in città nei pressi della stazione delle autolinee e al termine degli atti di rito è stato sottoposto a fermo e trasferito in carcere in attesa della convalida del giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si avvicina a una donna sotto il portone di casa, tenta di violentarla e la rapina

Today è in caricamento