rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Città Roma

La baby gang che picchia e terrorizza gli studenti

Due le aggressioni a distanza di pochi minuti. in uno stesso quartiere. Vittime avvicinate con la scusa di chiedere pochi spiccioli. "Ci date un euro?", poi i pugni

Minacce, calci, pugni, sputi, soprusi, prepotenze e anche un tentativo di rapina. Questo il biglietto da visita di una baby gang che mercoledì scorso ha seminato il panico a Roma, zona Talenti. Due le aggressioni: prima a danno di due ragazze non ancora 14enni, e poi nei confronti di altri due coetanei, amici delle prime due adolescenti aggredite dalla banda. Un pomeriggio di paura, che ha allarmato gli abitanti del quartiere residenziale del III municipio Montesacro, che chiedono a gran voce maggior controllo e sicurezza per i propri ragazzi.

"Ci date un euro?", poi i pugni in faccia

A raccontare l'accaduto - confermato in parte da fonti di polizia - la mamma di un ragazzo che frequenta un istituto comprensivo del quartiere, amico dei quattro amici brutalmente aggrediti. Ma andiamo per ordine. Le scorribande della gang - due ragazzi e tre ragazzi anche loro minorenni - sono cominciate nel pomeriggio di mercoledì scorso - 8 febbraio. Intorno alle 17 la banda ha avvicinato due amiche che si trovavano in quel momento all'esterno di un'area giochi di via Corrado Alvaro. 

Sedute a chiacchierare le due giovani sono state avvicinate con una scusa: "Ci date 1 euro?", la richiesta di denaro ha trovato però il "no" delle due amiche. Un pretesto, come poi raccontato dalle due adolescenti alla polizia. Un diniego che però la gang non ha accettato di buon grado. Da qui l'aggressione, con una delle giovani appartenenti alla gang che ha sferrato un violento pugno sul volto di una delle due amiche, con la botta che gli ha spaccato gli occhiali che portava e rotto un dente. Spaventate, le due giovani sono quindi scappate trovando rifugio in un supermercato di via Jacopone da Todi. Una volta in salvo - con gli aggressori allontanatisi - le due vittime hanno quindi richiesto l'intervento alla polizia. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del commissariato Fidene-Serpentara di polizia. Raccolta la denuncia, le due giovani si sono poi recate in ospedale accompagnate dai loro genitori. 

Non soddisfatta la gang ha quindi attuato nuovamente lo stesso copione. Nel mirino la seconda volta sono però finiti due ragazzi - anche loro minori di 14 anni. Avvicinati con la stessa scusa dell'euro dai cinque, i due amici non hanno acconsentito alla loro richiesta. Da qui la seconda aggressione con una delle ragazze che ha poi preso la giacca di una delle vittime provando a rubarla. Da qui la reazione dei due amici che sono stati a loro volta aggrediti e minacciati. Poi la fuga, in un altro supermercato. Con la banda che - come nel primo caso - si è poi dileguata.

Due aggressioni choc, che hanno allarmato i genitori dei ragazzi presi di mira a Talenti. "I ragazzi sono stati brutalmente aggrediti da una baby gang - racconta una madre a RomaToday -. Il fatto orribile è accaduto proprio nei pressi della scuola davanti al supermercato Carrefour di via Ojetti alle 18 circa con una modalità gravissima. Aggrediti verbalmente e fisicamente e con il tentativo di derubarli anche degli abiti. Gli hanno sputato in faccia, strappato i capelli, rotto denti, colpito con un pugno una ragazza con gli occhiali spacciandoglieli in faccia. Una ragazza è in ospedale e gli altri sono terribilmente scossi. State attenti e avvertite i vostri ragazzi del fatto gravissimo e doloroso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La baby gang che picchia e terrorizza gli studenti

Today è in caricamento