Domenica, 26 Settembre 2021
Città Cuneo

Baby squillo si prostituiva per comprarsi la coca

Otto clienti arrestati, tra i quali alcuni insospettabili della "Cuneo bene". La giovane di diciassette anni si faceva pagare le prestazioni sessuali anche con sostanze stupefacenti

CUNEO - Un giro di prostituzione minorile che ha portato a otto misure cautelari nei confronti di altrettante persone, alcune insospettabili personaggi della "Cuneo bene". Gli incontri con la minorenne avvenivano in un appartamento in provincia, a Centallo. Sott’inchiesta anche tre persone per favoreggiamento e sfruttamento. Per due di loro c'è anche l'accusa di cessione di sostanze stupefacenti: in cambio del sesso fornivano alla giovane, diciassettenne, cocaina e hashish.

La procura della Repubblica di Torino ha inoltre eseguit 11 perquisizioni personali e locali nei confronti degli otto arrestati. Il tutto sarebbe avvenuto tra dicembre del 2012 e gennaio 2014 quando la ragazza, residente nella provincia di Cuneo, aveva ancora diciasette anni.

Tra gli indagati c'è anche un'amica della ragazza, che all'epoca era già maggiorenne. Sarebbe stata lei a gestire e organizzare gli incontri sessuali della vittima, che avvenivano in auto o nelle abitazioni dei clienti. Quando non c'era questa possibilità, si ripiegava sull'appartamento in provincia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby squillo si prostituiva per comprarsi la coca

Today è in caricamento