rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Città Lecce

Violentata per mesi a 12 anni, la madre scopre tutto da un video sul cellulare

In manette è finito un 55enne, con l'accusa di violenza sessuale aggravata e continuata. Gli stessi carabinieri sono rimasti allibiti guardando quelle immagini

Una mamma prende per caso il cellulare della figlia 12enne per fare una chiamata urgente. Un gesto come un altro, che però ha rivelato un abisso di orrore. In quel telefono infatti c'era un video dal contenuto scabroso e la protagonista era proprio la sua bambina insieme a un uomo.

La donna si recata subito dai carabinieri di Specchia, che hanno dato il via alle indagini per identificare l'uomo. Ieri pomeriggio i militari hanno arrestato quindi un 55enne di Andrano, con l'accusa di violenza sessuale aggravata e continuanta. Gli abusi infatti sarebbero durati per mesi, a partire dalla scorsa estate fino a qualche giorno fa. 

Una perquisizione in casa ha permesso di accertare che i video memorizzati nel telefono della ragazzina, ininviato dall'uomo per minacciarla e continuare così ad abusare di lei, erano solo la proverbiale punta dell'iceberg. 

Gli stessi carabinieri sono rimasti increduli guardando le immagini, nonostante anni di indagini li abbiamo messi a contatto con le più disparate forme delle malvagità umana. In alcune registrazioni, finite agli atti nell'inchiesta, si sente chiaramente la bambina impolorare il suo persecutore di lasciarla stare. Fatti confermati anche in sede di ascolto protetto al Tribunale per i minorenni. 

Il cellulare, il tablet e il computer usati dal 55enne sono stati sequestrati, insieme alle memorie digitali nelle quali sono stati recupertai i video. L'uomo è stato portato nella casema di Specchia e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria  e poi in carcere a Lecce.

La notizia su Lecceprima

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata per mesi a 12 anni, la madre scopre tutto da un video sul cellulare

Today è in caricamento