Domenica, 18 Aprile 2021
Avellino

Vivevano in casa tra rifiuti e cibo putrefatto: quattro bambini salvati dalla municipale

Il caso ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino. I vigili sono intervenuti dopo le segnalazioni dei vicini, allertati dal cattivo odore che proveniva dall’abitazione. In casa, circondati dall’immondizia, c’erano i bambini e la madre

Quattro bambini sono stati allontanati dalla casa in cui vivevano insieme alla madre, sommersi dalla sporcizia tra rifiuti e avanzi di cibo putrefatto. La vicenda ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino

L’odore nauseabondo che proveniva dall’abitazione aveva destato la preoccupazione dei residenti della zona, che si erano quindi si erano rivolti alla polizia municipale. Durante un sopralluogo, i vigili hanno trovato i bambini, il più grande di appena 12 anni, circondati dai rifiuti. Con loro c’era la madre. 

I piccoli sono stati trasferiti in una struttura protetta della provincia di Avellino, dove saranno sottoposti alle cure necessarie, mentre sulla vicenda sta indagando la Procura della Repubblica di Benevento e il Tribunale di Minori di Napoli.

Il luogotenente Anna Villani, che insieme al maresciallo Alessandro Rossi è entrata nell’appartamento, ha raccontato a TgCom cosa hanno trovato in casa. I bambini, stremati, erano stesi su letto, impossibilitati quasi a scendere per via dei rifiuti sparsi in giro che arrivavano quasi al materasso. In casa rifiuti di ogni genere, persino un piatto di pasta diventato ormai nero (il luogotenente Villani stima che ci siano voluti almeno due anni per accumularne tanti). La madre avrebbe prima cercato di non far entrare la polizia municipale, poi ha detto che avrebbe cercato di pulire. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivevano in casa tra rifiuti e cibo putrefatto: quattro bambini salvati dalla municipale

Today è in caricamento