Mercoledì, 3 Marzo 2021
Palermo

Il bambino di due anni che trova l'hashish in casa e lo ingoia

Il piccolo ora è ricoverato in ospedale. Indaga la polizia. Aperta un'inchiesta

Foto di archivio

Ha ingerito dell'hashish trovato in casa ed è finito in ospedale. Un bambino di due anni è stato ricoverato al pronto soccorso dell'ospedale Villa Sofia-Cervello di Palermo dove è arrivato accompagnato dai genitori in auto. Le sue condizioni sono apparse subito molto delicate. I primi esami eseguiti avrebbero evidenziato un alto tasso di Thc nel sangue. Secondo una prima ricostruzione, il bambino avrebbe ingoiato una piccola quantità di sostanza stupefacente mentre si trovava in casa insieme a suo padre e sua madre. Subito avrebbe manifestato i primi sintomi da intossicazione dovuta alla circolazione nel sangue del principio attivo della sostanza.

Il bambino di due anni che trova l'hashish in casa e lo ingoia: ricoverato a Palermo

Dopo 24 ore sotto stretta osservazione, in prognosi riservata, il bambino è stato trasferito in un altro reparto per poter monitorare la sua ripresa. Terminati i primi accertamenti, dalla direzione aziendale è partita una segnalazione alla centrale operativa della polizia che ha inviato una volante in ospedale. I genitori, prima ancora di contattare il numero unico d'emergenza, avrebbero preferito salire a bordo di un'auto per correre verso l'ospedale più vicino.

Di quanto accaduto è stata informata la Procura che ha aperto un fascicolo per chiarire i contorni della vicenda, cercando di accertare eventuali responsabilità da parte di chi avrebbe dovuto vigilare sul bambino.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bambino di due anni che trova l'hashish in casa e lo ingoia

Today è in caricamento