rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Città Pescara

Viene travolto dal trattore: muore bambino di 4 anni

Alla guida del mezzo c'era il padre, inutili i soccorsi: la dinamica

Un bambino di quattro anni è morto dopo essere stato travolto da un trattore a Montesilvano, in provincia di Pescara. Alla guida del mezzo, secondo le prime informazioni dei soccorritori, c'era il padre. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di domenica 26 marzo in strada del Palazzo. Sul posto è intervenuto il personale del 118, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del bambino. Le forze dell'ordine si stanno occupando di tutti gli accertamenti del caso.

Bambino travolto e ucciso da un trattore, i genitori donano le cornee

La dinamica dell'incidente

La tragedia è avvenuta in campagna, non lontano dall'abitazione della nonna del bambino e della sua famiglia. Sembra che il bambino si trovasse sulla bici quando è stato travolto dal padre, che poi ha disperatamente cercato di soccorrerlo. Sul posto la Scientifica della Questura per i rilievi tecnici.

Il piccolo stava infatti passando la domenica a casa della nonna. Nel luogo dove è avvenuta la tragedia vive, infatti, la madre dell'uomo. Il bambino, stando a quanto riferiscono alcuni vicini, già in mattinata era stato visto in giardino a giocare.

Nell'area verde adiacente all'abitazione ci sono diversi giochi: un tappeto elastico per saltare, un'altalena, un canestro. La famiglia del piccolo, stando alle prime informazioni, vive a Montesilvano. Il bimbo ha una sorella più grande. Il papà del piccolo, in stato di shock, è stato accompagnato in ospedale dal 118. Pare che il bimbo, dopo aver giocato con l'altalena, abbia preso la bicicletta e si sia avvicinato al trattore, venendo travolto. 

L'amico del padre: "Non si può accettare"

"Sono sconvolto, addolorato e senza parole per quello che è successo questo pomeriggio con il terribile incidente che ha portato alla tragica morte di Luca. Un angelo di quattro anni che è volato prematuramente in cielo in un giorno che non potremo mai dimenticare".

 A parlare è  il consigliere comunale di Pescara, Massimiliano Pignoli, che è amico della famiglia Mastrogirolamo. "Del papà di Luca, Enio sono amico da trent'anni - dice -. Da sempre lui e la sua famiglia sono miei elettori. Siamo stati vicini di casa per anni prima che loro si trasferissero a Montesilvano. Conosco Enio e conoscevo il piccolo Luca, un bimbo vivace e simpaticissimo. Un tragico e terribile incidente gli ha tolto il sorriso per sempre".  

"Tragedie come quella accaduta questo pomeriggio nella nostra città - riprende Pignoli - non si possono accettare. Il dolore è troppo grande. Inaccettabile. Enio Mastrogirolamo, papà premuroso e affettuoso insieme alla compagna, aveva aspettato tanti anni per poter coronare il sogno di diventare padre. Un sogno che si è infranto tragicamente oggi in un incidente che ora la magistratura dovrà chiarire. In un giorno tragico come questo non posso che manifestare la mia vicinanza alla famiglia Mastrogirolamo per un dolore che però è troppo grande. Oggi possiamo solo pregare per Luca e la sua famiglia".

Continua a leggere le ultime notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene travolto dal trattore: muore bambino di 4 anni

Today è in caricamento