Domenica, 16 Maggio 2021
Monza e della Brianza

Bimbo va a scuola in attesa del tampone: positivo, tutta la classe finisce in quarantena

"Questo episodio, certamente singolare per come è avvenuto, ci induce a raccomandare alle famiglie un comportamento prudente e responsabile", fanno sapere dall'amministrazione comunale di Cesano Maderno, in Brianza, dove si è verificato il fatto

Un'intera classe, bambini e insegnanti comprese, è a casa in quarantena, in attesa dell'esito del tampone, dopo che un bimbo è risultato positivo al coronavirus. Succede a Cesano Maderno, nel monzese, nella scuola materna Montessori. Le attività della classe risultano al momento sospese e i bambini, le insegnanti e le famiglie si trovano in isolamento.

Secondo quanto ricostruito dall'amministrazione comunale e dalla dirigenza scolastica, pare che il bambino risultato positivo fosse stato sottoposto a tampone lo scorso 3 settembre e nonostante il sospetto contagio il piccolo abbia continuato a frequentare la scuola il 7, 8 e 9 settembre. La famiglia è venuta a conoscenza della positività del piccolo il 9 settembre e dal giorno successivo il bambino non è più andato a scuola.

"Raccomandiamo alle famiglie un comportamento prudente e responsabile"

"Questo episodio, certamente singolare per come è avvenuto, ci induce a raccomandare alle famiglie un comportamento prudente e responsabile", fanno sapere dall'amministrazione comunale in una nota. "Se un bambino viene sottoposto a tampone non può assolutamente frequentare la scuola fino a che l’esito non certifichi la negatività al Covid. Non solo, anche se un bambino ha la febbre deve rimanere a casa e ogni mattina le famiglie dovrebbero assicurarsi che i figli non abbiano febbre e non siano presenti segni che potrebbero far sospettare un esordio di Covid. Nel caso di sospetto, bisogna avvisare immediatamente il medico di famiglia o il pediatra".

"Il dato positivo – spiegano ancora dall'amministrazione di Cesano Maderno - è che nelle scuole dell’infanzia gli alunni sono stati divisi nelle cosiddette classi 'bolla', cioè gruppi chiusi di bambini e bambine che non si incontrano con gli altri, mangiano all’interno della loro classe, non entrano in contatto con le altre sezioni durante la permanenza a scuola proprio per ridurre il rischio di contagio". Proprio questa organizzazione "rende possibile per gli alunni delle altre classi della scuola Montessori continuare normalmente a frequentare la scuola".

Coronavirus in Brianza, già tre casi a scuola

Nei giorni scorsi si sono registrati ulteriori casi di bambini positivi al coronavirus in Brianza. Venerdì scorso due alunni della scuola materna Maria Bambina di Lissone sono risultati positivi e tre sezioni sono state sottoposte a tampone e momentaneamente chiuse. Martedì un altro caso nella scuola dell'infanzia Sciesa di Carate Brianza: anche lì bambini e personale della sezione sono stati sottoposti a tampone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo va a scuola in attesa del tampone: positivo, tutta la classe finisce in quarantena

Today è in caricamento