Giovedì, 13 Maggio 2021
Rovigo

Prende a bastonate un autovelox: "E' un apparecchio ingiusto"

L'uomo, un 30enne residente in provincia di Rovigo, è stato denunciato dai carabinieri per danneggiamento aggravato

ROVIGO - Gli autovelox non primeggiano nella classifica delle cose più amate dagli italiani, certo. Ma da qui a scendere dalla moto, afferrare un bastone e distruggerne uno, ce ne passa. Un 30enne di Taglio di Po, cittadina in provincia di Rovigo, è stato fermato dai carabinieri la scorsa notte mentre prendeva a bastonate un autovelox: è stato denunciato per danneggiamento aggravato dai carabinieri.

L'uomo, incensurato, è stato bloccato dai militari mentre si stava accanendo contro una postazione fissa di rilevazione della velocità in gestione alla Polizia Locale del Comune di Ariano nel Polesine, lungo la strada Romea.

"Quest'apparecchiatura la trovo ingiusta", avrebbe raccontato il 30enne agli agenti nel tentativo di giustificare l'atto vandalico. Come se non bastasse, l'uomo aveva coperto la targa della sua moto con una maglietta, nel tentativo di non essere ripreso. Il 30enne è stato multato per violazione del codice della strada, mentre il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a bastonate un autovelox: "E' un apparecchio ingiusto"

Today è in caricamento