Giovedì, 25 Febbraio 2021
Torino

L'uomo che metteva antidepressivi nell'acqua dei colleghi: finisce malissimo

Il lavoratore è crollato e ha confessato tutto. Siamo a Beinasco, popoloso hinterland di Torino. Ora è indagato per lesioni. Una persona era finita in ospedale e da quel momento erano iniziate le indagini

Davanti agli inquirenti è crollato e ha confessato tutto. Siamo a Beinasco, popoloso hinterland di Torino. Ora è indagato per lesioni, per avere somministrato degli antidepressivi mettendoli nelle bottigliette d'acqua dei suoi colleghi.

Benzodiazepine nell'acqua dei colleghi: "Mi sentivo bullizzato"

Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Beinasco (che gli hanno sequestrato telefonino e computer), con il coordinamento del pm Rossella Salvati, davanti a cui l'indagato, assistito dall'avvocato Marinella Ruffatto, ha confessato a inizio mese.

"L'ho fatto perché mi sentivo bullizzato dai colleghi di lavoro", ha raccontato. Gli episodi di cui gli investigatori hanno certezza sono almeno tre. In una occasione accertata aveva fatto finire in ospedale uno dei colleghi (e anche sua moglie, ma solo per lo spavento). Le analisi eseguite sull'uomo avevano fatto emergere traccia di benzodiazepine, che lui aveva detto di non avere mai assunto. O quantomeno, non volontariamente. Da allora si sono aperte le indagini che sono culminate con la confessione davanti al magistrato. 

Gli effetti collaterali più comuni delle benzodiazepine sono legati ai loro effetti sedativi e all'azione miorilassante. Tra i vari effetti si possono includere sonnolenza, vertigini e una diminuzione della vigilanza e della concentrazione. Un paio di mesi fa aveva fatto scalpore il caso di una donna che aveva versato per mesi e mesi ansiolitici nel cappuccino di una "rivale" sul lavoro per prenderle il posto.

Versa per un anno ansiolitici nel cappuccino di una collega per prenderle il posto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che metteva antidepressivi nell'acqua dei colleghi: finisce malissimo

Today è in caricamento