Giovedì, 23 Settembre 2021
Città Rimini

Gavettone col cloro, ragazzino trasportato in elicottero in ospedale

Uno scherzo stupido di un'amica nella piscina di un albergo è costato caro a un turista 18enne in vacanza a Rimini

Foto da Rimini Today

RIMINI - Momenti di apprensione, nella tarda mattinata di martedì, in un albergo di Bellaria con un ragazzino torinese che è rimasto ustionato al volto e alle vie respiratorie. Tutto è successo poco prima di mezzogiorno quando, in un albergo di via Tombesi, pensando di fare uno scherzo al giovane un'amica di famiglia 52enne che si trovava in vacanza con lui gli ha fatto un gavettone mentre riposava sul lettino. Senza rendersi conto di cosa aveva in mano, la signora ha afferrato un secchio di plastica che conteneva il cloro utilizzato per la depurazione dell'impianto e lo ha lanciato addosso al ragazzo centrandolo al volto.

LA CRONACA DI RIMINI TODAY - Il ragazzino è caduto a terra urlando e, sul posto, è accorsa un'ambulanza del 118 con il medico a bordo. In un primo momento le condizioni del 18enne sono apparse serie in quanto, il cloro, gli è entrato nel naso bruciando le vie aeree e ustionandolo al petto e ai genitali ed è stato chiesto l'intervento dell'elimedica da Ravenna. Stabilizzato sul posto, il turista è stato quindi trasferito d'urgenza al "Bufalini" di Cesena dove, i medici, lo hanno ricoverato per le bruciatore del liquido urticante ma non sarebbe in paricolo di vita. In via Tombesi, per gli accertamenti di rito, sono intervenuti i carabinieri di Bellaria che hanno denunciato a piede libero la 52enne per lesioni aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gavettone col cloro, ragazzino trasportato in elicottero in ospedale

Today è in caricamento