Venerdì, 23 Luglio 2021
Città Reggio Emilia

Bibbiano, uccide il fratello mentre dorme e tenta il suicidio

La vittima aveva 42 anni: è stato colpito alla testa con un corpo contundente. L'assassino ha poi tentato di uccidersi bevendo dell'acido

Foto di repertorio

BIBBIANO (REGGIO EMILIA) - Ha ucciso il fratello di 42 anni, colpendolo alla testa con un corpo contundente, poi ha tentato di suicidarsi ingerendo dell'acido. L'uomo, di origine indiana, è ora ricoverato all'ospedale in stato di fermo. L'episodio è avvenuto nella notte all'interno di un'abitazione a Bibbiano.

I SOCCORSI - Quando i carabinieri, allertati dai vicini, sono giunti nell'abitazione dei due cittadini indiani hanno ritrovato all'interno di una camera da letto, riverso sul letto, il corpo senza vita dell'uomo di 42 anni. In casa era prensente anche il fratello della vittima che, dopo il delitto, ha cercato di togliersi la vita ingerendo dell'acido.

L'OMICIDIO - L'omicida, che non è in pericolo di vita, si trova ora piantonato in stato di fermo dai carabinieri. Secondo i primi accertamenti dei militari, la vittima sarebbe stata ammazzata nel sonno dal fratello che l'ha colpito alla testa con un corpo contundente. Ancora sconosciuto il movente dell'omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bibbiano, uccide il fratello mentre dorme e tenta il suicidio

Today è in caricamento