Sabato, 8 Maggio 2021
Roma

Il bidello di 62 anni accusato di aver palpeggiato e toccato una studentessa

I fatti in una scuola superiore in zona Colombo, a Roma. L'uomo è finito ai domiciliari

Foto di repertorio

Un collaboratore scolastico di 62 anni è stato arrestato a Roma con l'accusa di aver abusato sessualmente di una ragazza minorenne. Le violenze sarebbero avvenute all'interno di una scuola superiore in zona Colombo. Le forze dell'ordine parlando di "gravi indizi di colpevolezza" a carico dell'indagato emersi dalla denuncia presentata nel settembre del 2020 dal dirigente scolastico dell'istituto, dalle dichiarazioni della vittima, nonché dalla testimonianza resa da una insegnante e da un compagno di classe. 

In particolare sono due gli episodi denunciati dalla minore: in un'occasione il bidello trovandosi da solo con la ragazza l'avrebbe palpeggiata al seno. In un'altra avrebbe strusciato la propria pancia sull'addome e sul bacino della ragazza toccandole le parti intime con la mano. Del caso si sono occupati gli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, che hanno chiesto e ottenuto dal Gip l'applicazione degli arresti domiciliari, misura poi disposta in via cautelare dal Tribunale di Roma. Il 62enne è accusato di violenza sessuale su una minore di 18 anni, con l’aggravante di aver commesso il reato con abuso dei poteri.


 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bidello di 62 anni accusato di aver palpeggiato e toccato una studentessa

Today è in caricamento