Giovedì, 22 Aprile 2021
Monza e della Brianza

“Ho una bomba” e tenta la rapina al compro-oro: finisce malissimo

Nonostante la minaccia dell'uomo, l'impiegata dall'altra parte del bancone ha mantenuto un tale sangue freddo da consentirle di dare l'allarme al marito carabiniere. In pochissimo, il negozio è stato circondato dai militari

Il biglietto della tentata rapina a Monza

Sperava di fare il colpo al compro-oro. Ci ha provato con un bluff, ma anche con una pistola vera, carica e pronta a sparare. Era invece finto il presunto ordigno posto sotto la giacca, che ha fatto vedere all’impiegata del negozio subito dopo averle consegnato un biglietto: “E’ una bomba, non dare l’allarme”.

La tentata rapina si è consumata ieri in provincia di Monza, dove lui, un 61enne, è entrato nel negozio specializzato nella compravendita di oggetti in oro. Tentata perché, come riporta anche MonzaToday, è stata sventata dai carabinieri, allertati dalla donna tenuta sotto scacco dal malvivente. Infatti lei, senza perdere un attimo di lucidità, di fronte alla minaccia, ha comunque dato l’allarme, attraverso il sistema di sicurezza, bloccando di fatto il rapinatore nell’esercizio commerciale. Non solo perché sempre la donna è riuscita a contattare al cellulare il marito, carabiniere fuori servizio che, in pochi minuti, ha fatto piombare sul posto un numero di gazzelle sufficienti a circondare ogni uscita.

"Ho una bomba", un biglietto per tentare la rapina al compro-oro

I militari hanno cercato di fermare il 61enne barricato all'interno del punto vendita con la pistola in pugno, puntata contro di loro. E così è iniziata una trattativa con il rapinatore, che alla fine si è arreso. Fermato e arrestato, è stato portato in carcere. Nel camper in cui viveva l’arrestato, sono stati trovati 22 proiettili. Gli stessi della pistola con cui avrebbe potuto sparare in occasione della rapina.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ho una bomba” e tenta la rapina al compro-oro: finisce malissimo

Today è in caricamento