Venerdì, 18 Giugno 2021
Bari

Rubano l'auto a una donna disabile, i ladri la restituiscono e si scusano con un biglietto

Dopo l'appello diventato virale, Maria Elena ha ritrovato il suo mezzo. Un messaggio lasciato sul sedile: "Scusateci, non sapevamo della vostra patologia"

L'amara sorpresa, per Maria Elena e i suoi familiari, era arrivata qualche giorno fa: il Fiat Doblò attrezzato per consentire i suoi spostamenti era stato rubato. L'auto, "unico mezzo di libertà" per la donna, affetta da sclerosi multipla, era sparito dal parcheggio adiacente all'ospedale 'Di Venere'.

Ma l'appello per ritrovare il Doblò ha dato i suoi frutti. Pubblicato sui social da una delle figlie, il post è diventato subito virale, scatenando un'ondata di indignazione, ma anche una catena di condivisioni, affinché la richiesta di aiuto circolasse il più possibile.

E alla fine la buona notizia è arrivata: come racconta Baritoday l'auto di Maria Elena è stata restituita. I ladri, forse anche per effetto dell'attenzione venutasi a creare intorno alla vicenda, hanno fatto ritrovare l'auto. Con tanto di messaggio di scuse - come da foto postata da una delle figlie su Fb - da parte dei ladri: "Anche noi abbiamo un cuore, scusateci, non sapevamo della vostra patologia, scusateci ancora". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano l'auto a una donna disabile, i ladri la restituiscono e si scusano con un biglietto

Today è in caricamento