Venerdì, 23 Aprile 2021
Brescia

Bimba di un mese morta in culla: il paese si stringe intorno ai genitori

A Milzano, provincia di Brescia. Il sindaco: "La morte ci sconvolge, ma quando a perdere la vita è una bambina di solo un mese, la disperazione prende il sopravvento"

Una tragedia scuote Milzano, piccolo comune di provincia di Brescia: una bambina di un mese è stato trovata senza vita nella sua culla dai genitori. Vani tutti i tentativi di rianimarla: una famiglia distrutta dal dolore. 

A diffondere la notizia della morte in culla è stata la parrocchia del paese bassaiolo, che ha pubblicato un post su Facebook per la tragica scomparsa del "nostro piccolo angioletto". L'amministrazione comunale si è unita al cordoglio dei familiari con un messaggio a tutta la comunità sui social network: “La morte ci sconvolge – ha detto il sindaco Massimo Giustiziero – ma quando a perdere la vita è una bambina di solo un mese, la disperazione prende il sopravvento".

Milzano (Brescia), bimba di un mese muore in culla

La famiglia era originaria di Pavone Mella, da qualche tempo però mamma e papà abitavano a Milzano. Giovedì sera una veglia funebre, i funerali saranno invece celebrati venerdì 7 giugno alle ore 9 nella chiesa parrocchiale.

Con il termine SIDS (Sudden Infant Death Syndrome) ci si riferisce alla morte improvvisa dei bambini di età inferiore a un anno (più spesso tra il secondo e il quarto mese di vita), che si verifica durante il sonno e che, anche dopo indagini molto accurate (inclusa l’autopsia), non trova alcuna spiegazione. È anche conosciuta come “morte in culla” o “morte bianca”.

Neonato si sente male all'improvviso e muore dopo una crisi a 10 giorni di vita

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di un mese morta in culla: il paese si stringe intorno ai genitori

Today è in caricamento