Giovedì, 26 Novembre 2020
CRONACA / Trento

Stella, uccisa per sbaglio dalla pistola del papà: si è sparata alla testa

La piccola, undici anni, è morta giovedì nella sua casa di Pregasina, in Trentino. Per gli inquirenti è stato un incidente: la bimba si è sparata per sbaglio con la pistola del padre

TRENTO - Due proiettili. Uno al muro, e uno alla tempia. E' morta così Stella Pederzolli, la bimba di undici anni uccisa giovedì da un colpo di pistola accidentale nella sua casa di Pregasina, in provincia di Trento. Dopo una notte di indagini e rilievi, sembra essere più chiara la dinamica dell'incredibile tragedia. Con la certezza che si sia trattato solo di un tremendo incidente. 

Secondo una prima ricostruzione, la bimba, rimasta sola a casa, ha trovato l'arma d'ordinanza del padre - un ex agente della polizia stradale -, che era custodita in un borsello in un cassetto di una scrivania della camera da letto. La piccola ha impugnato la Beretta calibro 9 Parabellum, e accidentalmente ha fatto partire un colpo.

Il primo bossolo è finito sul muro della stanza, poi - forse spaventata - la bimba ha premuto una seconda volta il grilletto. Questa volta il proiettile l'ha raggiunta alla tempia, uccidendola sul colpo. I tentativi di soccorso sono stati inutili. (da TrentoToday)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stella, uccisa per sbaglio dalla pistola del papà: si è sparata alla testa

Today è in caricamento