Sabato, 27 Febbraio 2021
Milano

Bambino di 18 mesi positivo alla cocaina: mamma nei guai

Ricoverato nel reparto di pediatria dell'ospedale di Milano dopo essere risultato positivo alla cocaina assunta presumibilmente tramite latte materno. A salvare il bimbo i Carabinieri di Vimodrone grazie ad una telefonata

Carabinieri, foto di archivio

Alcool e cocaina nel sangue: i medici sono sobbalzati quando hanno visionato le analisi di un bimbo di appena un anno e mezzo. È successo a Vimodrone, alle porte di Milano dove i Carabinieri sono interventi dopo la segnalazione di alcuni residenti al 112. 

Come ricostruisce Milano Today i militari sono intervenuti per controllare una donna che palesemente ubriaca, portava in braccio un bambino. 

I carabinieri hanno accompagnato la donna, una cittadina peruviana di 25 anni, al pronto soccorso di Sesto San Giovanni per sottoporla ad accertamenti: le analisi hanno confermato che si trovava sotto effetto di alcool e diverse sostanze stupefacenti.

I medici e i militari hanno ritenuto opportuno sottoporre agli stessi esami anche il bimbo che è risultato positivo ad alcool e cocaina, probabilmente assunti nel momento dell'allattamento al seno. 

La donna si è allontanata dal nosocomio, ma è stata rintracciata dagli investigatori nella sua abitazione (zona via Padova a Milano) e denunciata per violazione degli obblighi di assistenza famigliare e segnalata alla prefettura come assuntrice di sostanze stupefacenti. Il bimbo è stato ricoverato nell'ospedale di Sesto San Giovanni in attesa di essere affidato a una comunità protetta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino di 18 mesi positivo alla cocaina: mamma nei guai

Today è in caricamento