rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Città Medio Campidano

Truffatrice intesta le utenze a un morto: le bollette arrivano ai parenti

Una donna ha ricevuto un conto assai salato per un contratto a nome del fratello ormai defunto e si è rivolta ai carabinieri. Cosa hanno scoperto

Consuma regolarmente l'energia elettrica ma riesce a non pagare perché ha intestato l'utenza a un morto. Lo stratagemma è stato ideato da una donna di 51 anni, napoletana, che è stata denunciata dai carabinieri di Villacidro, in Sardegna, 

Le indagini scattano quando una donna sarda si rivolge ai carabinieri perché le viene notificata una bolletta molto salata, intestata al fratello ormai defunto. Si è insospettita perché il conto si riferiva a un'utenza a Carobbio degli Angeli, in provincia di Bergamo, dove il parente non era stato. I carabinieri sono risaliti alla 51enne, già nota per vicende analoghe, accusandola di essersi impossessata dei dati anagrafici del defunto per attivare l'utenza, in modo da non dover pagare i costi dell'energia. Ora la donna è stata denunciata alla Procura di Cagliari per truffa aggravata e sostituzione di persona. L'indagata risulta nullatenente e difficilmente potrà pagare i suoi conti.

Tutte le notizie su Today.it


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffatrice intesta le utenze a un morto: le bollette arrivano ai parenti

Today è in caricamento