rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Bologna

Brucia l'appartamento: muoiono madre e figlio

L'incendio divampato in un palazzo 'di pregio'. Ma l'abitazione di Annamaria Rinaldini, 75 anni, e Alexis Videkis, 47, era in condizioni di "assoluto degrado". A causare le fiamme una stufetta elettrica.

BOLOGNA. Sono state identificate le due persone morte nell'incendio divampato in viale Aldini questa mattina: si tratta di Annamaria Rinaldini, bolognese di 75 anni, e il figlio Alexis Videkis, di 47.

Secondo i primi rilievi della polizia scientifica, a causare l'incendio sarebbe stata una stufetta elettrica in bagno. Sarebbe da escludere l'ipotesi di un mozzicone di sigaretta rimasto acceso. 

L'incendio avrebbe sorpreso le vittime nel sonno e l'asfissia é l'ipotesi più accreditata. I corpi sarebbero comunque stati parzialmente bruciati, soprattutto quello del figlio, trovato nel corridoio più vicino al luogo di innesco delle fiamme.

DEGRADO. L'appartamento interessato dalle fiamme è al secondo piano di uno stabile di pregio, ma in stato di "assoluto degrado". Lo ha riferito il pm Francesco Caleca dopo un sopralluogo nell'abitazione. I soccorritori hanno addirittura avuto difficoltà ad entrare, così come non è stato possibile finora capire che cosa abbia scatenato le fiamme e il punto di innesco. 

L'anziana donna è stata trovata a letto, il corpo del figlio nel corridoio, forse sorpresi nel sonno da fumo e fiamme e il figlio potrebbe aver cercato una via di scampo. Ad una prima ispezione del medico legale non sono stati notati sui corpi segni che facciano pensare ad altre cause dei decessi; le cause della morte saranno chiarite dall'autopsia. (da Bologna Today)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'appartamento: muoiono madre e figlio

Today è in caricamento