Sabato, 16 Ottobre 2021
Città Brescia

La ragazzina picchiata e minacciata da una banda di adolescenti

La giovane era destinataria, soprattutto sui social, di minacce e molestie. Per 4 giovanissime è scattata la custodia cautelare

Sarebbe finita nel mirino di una banda di adolescenti solo per aver frequentato l'ex fidanzato di una di loro. A Brescia alcune minorenni risultano indagate a vario titolo per i reati di percosse, lesioni e atti persecutori per aver picchiato e stalkerizzato una coetanea che da tempo era destinataria, soprattutto sui social, di minacce e molestie. Il tutto veniva spesso ripreso e pubblicato sui profili Instagram dalle ragazzine della banda, che inviavano i video su whatsapp a gruppi di amici.

Tutto è partito da un'indagine dei carabinieri di Gussago, nel Bresciano, che hanno identificato sette ragazzine, responsabili di una brutale e violenta aggressione ad aprile scorso nei pressi del Parco San Polo di Brescia nei confronti della vittima. Sin dalle prime ore del mattino, I militari del comando provinciale di Brescia stanno dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale, su richiesta della Procura per i minorenni, nei confronti di quattro di loro (tre non sono imputabili  in quanto di età minore ai 14 anni).

Una delle responsabili delle aggressioni è stata affidata a una comunità mentre le altre tre sono state condotte nelle proprie case e affidate ai genitori con prescrizione di divieto di uscire di casa se non per contatti con l'ufficio dei servizi sociali minorili e la frequenza scolastica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ragazzina picchiata e minacciata da una banda di adolescenti

Today è in caricamento