Venerdì, 23 Luglio 2021
Droga

Fa visita al figlio in carcere, mamma fermata con la cocaina nelle mutande

Denunciata una donna di circa 50 anni residente a Brescia: "annusata" dai cani antidroga mentre cercava di portare la cocaina al figlio, detenuto a Canton Mombello. E' stata denunciata

Immagine di repertorio

BRESCIA - All'amato figlioletto non voleva far mancare niente, nemmeno la droga in carcere. Ma una mamma così premurosa non poteva che essere beccata: 'annusata' dalle unità cinofile all'ingresso del carcere di Canton Mombello (Brescia), è stata intercettata con della cocaina (o forse eroina) nelle mutande.

Tutto sommato, poca roba: la donna non è stata arrestata - scrive BresciaToday - ma solo indagata in stato di libertà. I cani si sono accorti di lei anche da lontano: la donna, una 50enne residente in città, ha notato il troppo interesse nei suoi confronti e ha cercato allora di liberarsi della droga.

Era già dentro i cancelli, l'ha gettata sotto il furgone della Polizia Penitenziaria, parcheggiato all'interno. Ma i poliziotti l'hanno beccata al volo, e lei non ha potuto fare altro che ammettere le sue colpe. Sincera: ha detto che la stava semplicemente portando a suo figlio, detenuto in carcere.

La notizia su BresciaToday
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa visita al figlio in carcere, mamma fermata con la cocaina nelle mutande

Today è in caricamento