Vanno a funghi e trovano uno scheletro nella cascina abbandonata

Il ritrovamento martedì pomeriggio a Cascina Brusada, a Peschiera Borromeo (Milano): la morte dl senzatetto risalirebbe a mesi fa

Foto di repertorio Ansa

Nessuno lo cercava: era morto da mesi. Il ritrovamento martedì pomeriggio a Cascina Brusada, a Peschiera Borromeo (Milano): è stato individuato  recuperato il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione, ormai ridotto a uno scheletro. 

Il corpo è stato trovato da alcuni cercatori di funghi, che si erano introdotti - pare per curiosità - in quella struttura: si sono ritrovati davanti il cadavere di un senzatetto di 63 anni, di origini sarde. Le ultime tracce dell'uomo indicano un ricovero ospedaliero nel 2019. Poi il buio. L'uomo aveva ricavato una sorta di stanza in quella casa abbandonata e in rovina in aperta campagna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di San Donato Milanese. La morte - in base ai primi accertamenti - risalirebbe a mesi fa, forse tra ottobre e novembre. L'autopsia fornirà altre informazioni utili: l'ipotesi è che la morte sia dovuta a cause naturali.

Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento