Venerdì, 24 Settembre 2021
Città Benevento

Conserva il cadavere della zia: "Mi serviva la sua pensione da 2000 euro"

Il nipote dell'anziana, morta più di un mese fa, aveva imbustato il cadavere in tre sacchi di plastica

BENEVENTO - Aveva problemi con il lavoro e quella pensione era troppo importante: ecco perché Carmine M., 42enne beneventano, aveva nascosto per diverse settimane il cadavere della zia, Nunziatina Perna, di 87 anni, "conservandolo" in sacchetti di plastica. L'uomo ha confessato ieri sera, risolvendo così il giallo dell'anziana trovata in avanzato stato di decomposizione in un appartamento di via Vitelli, nel popoloso rione Libertà di Benevento.

Il nipote voleva continuare a riscuotere la pensione di circa 2000 euro in quanto - come da lui stesso spiegato - aveva problemi con il lavoro e stava attraversando una fase di crisi economica. Le cause della morte dell'anziana saranno accertate dall'autopsia di domani (verrà chiarito se la donna è morta per cause naturali), mentre l'autore del macabro "progetto" è stato denunciato per occultamento di cadavere.

Dopo il decesso dell'87enne, presumibilmente avvenuto agli inizi di maggio, Carmine ha continuato per un certo periodo a frequentare l'abitazione della zia, continuando le visite come aveva sempre fatto in passato. L'anziana viveva da sola e aveva bisogno di assistenza, ed era questa la strategia usata per non insospettire i vicini e continuare a riscuotere l'assegno di pensione.

Nella giornata di ieri, però, sono stati alcuni inquilini di una casa confinante a segnalare il cattivo odore proveniente dall'abitazione e provocato dalla decomposizione del cadavere che era stato imbustato in tre sacchi di plastica.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conserva il cadavere della zia: "Mi serviva la sua pensione da 2000 euro"

Today è in caricamento