rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Città Lecce

Cade sugli scogli dopo un malore: 30enne muore davanti a moglie e figli

La tragedia a Porto Cesareo, in provincia di Lecce. Il giovane era al mare con moglie e figli. Inutili i soccorsi dei sanitari. Sul posto anche guardia costiera, per i rilievi, e carabinieri

 La mattina al mare s’è trasformata all’improvviso in una tragedia, per una giovane famiglia di Leverano. Antonio Cocciolo, 30enne, è morto a causa di un violento urto alla testa, dopo essere caduto su un tratto scogliera bassa. Proprio quel colpo si è rivelato fatale, anche se all’origine pare vi sia stato un malore improvviso, dovuto a problemi di salute di cui il giovane era sofferente.

Cocciolo aveva deciso di trascorrere con la moglie e i due figli una giornata di spensieratezza al mare. La famiglia si era quindi diretta verso Porto Cesareo, scegliendo come punto in cui sostare un tratto di mare in località Scalo di Furno, non lontano dai bacini. Una zona dove oltre all’arenile, vi si trovano anche tratti rocciosi. E proprio qui, nel primo pomeriggio, intorno alle 14, dopo il malore, Cocciolo è improvvisamente scivolato. Ed è caduto molto male, battendo con violenza sul suolo.

Per i presenti devono essere stati attimi di sgomento difficili da dimenticare. Un vero e proprio incubo a occhi aperti, quello che s’è materializzato oggi, davanti agli occhi impietriti dei familiari del giovane. Sono stati richiesti i soccorsi e sul posto sono arrivati a sirenre spiegate i sanitari del 118 con due ambulanze, la guardia costiera dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea, dipendente dalla capitaneria di porto di Gallipoli, e i carabinieri della stazione. Purtroppo, i sanitari non hanno potuto fare nulla, se non constatare il decesso del 30enne. I rilievi sono stati affidati alla guardia costiera.

La notizia su LeccePrima

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade sugli scogli dopo un malore: 30enne muore davanti a moglie e figli

Today è in caricamento