Domenica, 13 Giugno 2021
Isernia

Fermato a 150 chilometri da casa, prova ad evitare la multa: "Il medico mi ha detto di camminare tanto"

L'originalità della scusa non ha permesso ovviamente all'uomo di evitare la sanzione amministrativa contestata dai Carabinieri

''Il medico ha detto che devo camminare tanto''. Così si è giustificato un uomo, residente in Abruzzo, fermato a 150 km dalla propria abitazione dai Carabinieri di Agnone, nel corso dei controlli in un piccolo comune dell'Altomolise.

L'uomo, alle richieste dei militari in uniforme circa la sua presenza nel luogo, si era giustificato riferendo che il proprio medico gli aveva prescritto di fare tanta attività motoria. Un invito evidentemente preso alla lettera poiché, dai successivi accertamenti dei Carabinieri, emergeva che il medesimo era distante quasi 150 chilometri dalla propria abitazione in Abruzzo. L'originalità della scusa non ha permesso ovviamente all'uomo di evitare la sanzione amministrativa contestata dai Carabinieri.

Stessa sorte è toccata ad un gruppo di ragazzi del luogo, sorpresi dai Carabinieri al centro del paese durante il ''coprifuoco'' notturno, che si sono visti contestare in totale più di duemila euro di sanzione amministrativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato a 150 chilometri da casa, prova ad evitare la multa: "Il medico mi ha detto di camminare tanto"

Today è in caricamento